+386 3 423 2000 | | E-news

Profilo aziendale

Dettagli

Dettagli

Profilo aziendale con informazioni

Azienda: Thermana d.d., azienda del benessere
Indirizzo: Zdraviliška cesta 6, 3270 Laško, Slovenija
Contatto: +386 3 423 20 00 (centralino), +386 3 423 23 00 (ufficio registri)
Fax: +386 3 423 24 00
Email:
Indirizzo web: www.thermana.si
Codice fiscale: SI 64654745
Numero di iscrizione: 5053854
Capitale: 12.000.225,00 €
Registro: Thermana d.d. è iscritta nel registro giudiziario presso il tribunale distrettuale di Celje sotto il numero 1/00096/00
Presidente del comitato di controllo: sig. Damjan Belič
Conto corrente: SI 56 0510 0801 2278 931(Abanka, d.d.)
Dirigenti aziendali.

Mojca Leskovar, Membro del consiglio di amministrazione
T: +386 3 423 2300
E:


Dirigenza:

Katica Škrinjar, responsabile vendite e marketing
T: +386 3 423 2071
E:


Nataša Tomić, responsabile contabilita' e finanze
T: +386 3 423 2080
E:


Jernej Gostečnik, responsabile informatica e organizzazione
T: +386 3 734 8990
E:


Tatjana Klinar, responsabile per la culinaria
T: +386 3 734 8988
E:


Aleksandra Kok, responsabile personale e della certezza del diritto
E: +386 3 734 8980
M:


Janja Podkoritnik Kamenšek, vodja Doma starejših
T: +386 3 734 5320
E:


Metka Krivec, responsabile per MICE
T: +386 3 734 2484
E:


Petra Horvat, Responsabile del benessere
T: +386 3 423 2030
E:


La visione e la missione

La Thermana, d.d., come azienda del benessere, vuole diventare una delle aziende turistiche più importanti in Slovenia, perciò cerca di accrescere la qualità della vita, la cultura della vita sana ed è come centro termale particolarmente adatto alle persone con problemi motori.

L'azienda segue la propria strategia con i seguenti programmi:

  • programmi medici che includono: la medicina di base, ambulatori specialistici, la prevenzione e la riabilitazione medica e ripristinatoria,
  • programmi piscine e wellness,
  • cura degli anziani,
  • turismo conferenziale, commerciale e seminari,
  • punto di partenza per la visita della Slovenia,
  • altri programmi alberghieri, di ristorazione e turismo.

I programmi rappresentano campi professionali economicamente interessanti, in base ai quali si formano e sviluppano vari servizi, svolti dalle enti organizzative. I responsabili dei programmi svolgono anche controlli della qualità dei servizi eseguiti. Fino alla delega dei responsabili dei programmi, vengono svolti i compiti di formazione e coordinazione dei programmi nei centri profiqui dai responsabili delle unità profique.

Le unità organizzative si formano come centri profiqui e unità profique con la fatturazione autonoma. In ambito delle unità profique vengono organizzati dei gruppi di lavoro più stretti e altri posti di lavoro.

Thermana, d.d. comprende i seguenti tre centri profiqui:
Lo scopo dell'azienda è la qualità dei propri servizi, che garantiscono la soddisfazione dei clienti, degli impiegati, della dirigenza e dei propretari e si dimostra nella crescita economica e sociale, nella fama dell'azienda, nella crescita del capitale e si realizza tramite gli obbiettivi basilari dell'azienda.

Zdravilišče Laško e i suoi enti: medicina, welness, hotel e ristorazione.
Thermana Park e le sue enti: centro termale, wellness-spa, hotel, ristorazione e sala congressi.
Casa di riposo Laško e le sue enti: casa di riposo, appartamenti assistiti.

Lo sviluppo sostenibile

La politica verde

Il funzionamento dell'hotel Thermana Park Laško si basa sulla salvaguardia dell'ambiente e per questo viene considerata destinazione turistica ecologica. Cerchiamo di svolgere attività usamdo energie rinovabili, di risparmiare sull'uso di energia e altre fonti naturali, di diminuire l'inquinamento e adoperiamo anche dei cibi organicamente e localmente coltivati. L'uso di energie rinovabili, come il calore, l'acqua e l'aria calda in eccesso (pompa di calore acqua/acqua e aria/acqua), facilita l'abbassamento delle emissioni, il miglioramento dell'ambiente di vita e rende maggiore l'appeal turistico del posto. Per diminuire l'inquinamento diferenziamo anche i rifiuti (diferenziazione nelle camere e l'uso minimo di prodotti e imballaggi usa e getta.) La nostra consapevolezza per l'ecologia si nota anche nel risparmio d'energia (l'uso di lampadine a risparmio, lo spegnimento automatico dei climatizzatori e del riscaldamento, lo spegnimento automatico delle luci nelle camere - con l'aiuto delle tessere, buone finestre isolanti e frigoriferi energeticamente efficaci. Inoltre incoraggiamo a consumare meno acqua e ad usare mezzi di trasporto pubblici.

La nostra politica di base dello sviluppo sostenibile:

  • la soddisfazzione dei clienti e degli impiegati,
  • il rispetto dei requisiti posti dalla legislatura ambientale,
  • l'uso efficace dell'energia,
  • attentamente gestione dei rifiuti,
  • la diminuzione dell'impatto negativo sull'ambiente,
  • la formazione regolare degli impiegati sulla gestione ambientale,
  • l'informazione regolare dei clienti sulla gestione ambientale,
  • l'addottazione delle misure e dei fini posti dalla politica ambientale,
  • l'impegno della consapevolezza dei nostri impiegati, clienti, partner e fornitori.

La storia

La piazza di Laško sarebbe ancora fuori portata e sonnolenta se i progettisti non avrebbero pianificato la ferrovia Vienna-Trieste proprio in questa valle. La ragione perché la ferrovia non passi invece per Trojane è ovvia - le miniere di carbone e il carbone come fonte di crescita economica e "carburante" della ferrovia.

La gente di Laško conosceva già da tempo le fonti di acqua calda. Fra i cespugli, le canne e l'erba palustre la neve si è sciolta sempre prima. Oltre a questo hanno sempre cercato queste fonti, le hanno approfondite, rinforzate, ma la Savinja imprevedibile ha più volte inondato e coperto di nuovo le fonti.

Oltre allo scopo prevalentemente riabilitativo dell'impianto termale, è cresciuto sempre di più il numero dei clienti stranieri che sono venuti in vacanza. Fra gli anni 1995 e 1998 è avvenuta la trasformazione dell'azienda da azienda pubblica a società con responsabilità limitata. Nel frattempo è stato modernizzato anche il reparto di medicina. Nell'anno 1998 l'azienda è diventata società per azioni.

Nell'anno 2006 sono cominciati i lavori in più fasi per un impianto nuovo e moderno. I lavori hanno compreso il centro termale e wellness moderno con cupola in vetro, l'hotel di lusso con 188 camere e il moderno centro congressi, con il quale si è conclusa l'ultima fase nel 2010- Nel 2008 l'azienda ha deciso, a causa della diversa immagine e dell'arrichita offerta wellness, di cambiare nome da Zdravilišče Laško, d.d. in Thermana, d.d.

L'azienda Thermana, d.d. con la sua grande tradizione, è oggi uno dei più importanti impianti termali sloveni e centro turistico che comprende quasi 500 impiegati e con la sua offerta cerca di accrescere la qualità di vita e la cultura della vita sana per tutte le generazioni.

  • Il primo che si è dedicato alle fonti d'acqua calda è stato Leopold Rödel, ingegnere austriaco che ha trovato le fonti per caso durante le costruzioni ferroviarie da Celje a Laško. Le fonti non gli davano pace e il sindaco di Laško ha intuito la possibilità di crescita e ha sottoscritto un contratto con il sindaco di sv. Krištov e Rödel il 15 settembre 1852. La vendita è avvenuta per 600 fiorini e Rödel ha dato la sua parola che avrebbe costruito la piscina termale in tre anni e che gli abitanti locali avrebbero potuto fare il bagno gratis.
  • Nel 1853 è stata aperta la piscina termale, la quale era la più grande nella parte della Stiria, e nella parte tedesca e slovena. Inoltre Rödel ha costruito gli argini, le aiuole e un parco. Inoltre ha anche ottenuto il consenso ad usare il nome dell'imperatore. Il 1 maggio 1854 è stato aperto il centro termale Kaiser Franz Josephs - Bad.
  • Il dr. Lorenz von Stein ha comprato l'impianto nel 1856/1857. Il suo scopo era portare nel centro termale gente più influente. Ha cominciato con il parco, dove ha piantato piante esotiche e autoctone, su idea dei parchi viennesi, ha preparato gli orti all'ombra e al sole con varie sculture. Ha riedificato l'edificio del centro termale e lo ha alzato di tre piani per così dare vita al salone di Bidermajer. Sulle rive della Savinja ha fatto mettere due padiglioni di legno, uno per gli uomini, l'altro per le donne. Nell'edificio principale ha introdotto due novità di quei tempi - il telefono e il telegrafo.
  • Poi, nel 1879, il complesso termale è stato comprato dall'arrivista e convinto sportivo Teodor Gunkel, il quale ha con l'aiuto di un abile pubblicità restituito all'impianto la vecchia fama. Hanno modernizzato tutti i macchinari e nel 1882 messo in funzione la prima centrale elettrica ad acqua su suolo sloveno. Inoltre si è messo in affari con il proprietario della fabbrica di birra locale, il quale ha cominciato a produrre birra per il centro termale. I clienti l'hanno chiamata "birra sanitaria" ("Sanitarbier") ed era la più buona di tutta l'Austia.
  • Le nuvole nere non sono arrivate solamente sopra Laško, ma su tutta l'europa. La prima guerra mondiale, per la vicinanza dei campi di battaglia balcanici e dell'isonzo, ha fatto dell'impianto termale un ospedale militare. Il parco è diventato un campo militare e gli alberi sono diventati combustibile per il riscaldamento. I militari e la gente locale hanno totalmente saccheggiato il complesso termale. Il saccheggio è poi continuato fino al 1921, quando la Hipotekarna banka ha venduto il complesso a Karlovšek, Smrtnik e Roblek. Poi hanno finito la ristrutturazione e nel 1923 le terme sono state di nuovo aperte. Il nuovo nome era Zdravilišče Radio-Therme Laško. Come prima, accettavano pazienti assicurati e clienti esterni, ma avevano un nuovo scopo. Hanno comprato dei nuovi macchinari medici per l'idroterapia, vasche mediche e macchine per radiazioni.
  • Nell'anno 1936 hanno pienamente racchiuso e aggiornato le fonti di acqua calda. Hanno scavato 5 metri in profondità e scoperto che l'acqua proviene da una profondità di 700 metrii e quattro fonti in un minuto hanno estruso 1000 litri di acqua. Nell'impianto termale i malati venivano curati per lievi malattie come malattie revmatiche, sciatica, dolori ai muscoli, malattie agli organi respiratori, esaurimento del sistema nervoso e malattie femminili. Il numero dei pazienti cresceva e allora avevano tre volte più pazienti di Gunkel all'apice.
  • Dopo la seconda guerra mondiale l'impianto era predisposto per la cura dei partigiani feriti e dei rimpatriati dai campi di battaglia tedeschi. Nel 1953 è stato instituito il Centro per la riabilitazione degli invalidi. L'edificio e le attrezzature sono state aggiornate, così come i dintorni e tutto era pronto fino al 1954 quando hanno festeggiato il centenario dell'impianto termale. La crescita succesiva è avvenuta specialmente in direzione medica ed era frutto della collaborazione con la Clinica di Lubiana, prima ortopedica, poi nevrologica, travmatologica e nevrochirurgia e con ospedali regionali e le case di cura di tutta la Slovenia. Nel 1956 è stato scelto come capo medico e direttore il dr.Barle - specialista di medicina fisica e riabilitazione. Sotto la sua guida l'impianto termale ha cominciato a rialzarsi. La voce della clinica termale riabilitativa si è sparsa velocemente e dal 1955, quando i clienti erano 155, nel 1975 erano ben 3690. Nel 1976 è stato aperto il nuovo edificio termale e le terme di Laško sono presto diventate l'impianto termale sloveno più all'avanguardia.

Persone da contattare

Persone ca contattare
PRENOTAZIONI

Nadja Ocvirk
responsabile prenotazioni
+386 3 734 5624,



Prenotazioni albeghiere
+386 3 423 2100/2200,



Prenotazioni mediche
+386 3 734 5772,


VENDITE

Katica Škrinjar
responsabile vendite e marketing
+386 3 423 2071,


Valerija Kufner
turismo medico, prodotti medici, e varie associazioni
+386 3 734 5248,


Nina Vukšinič
mercati italiano
+386 3 423 2076,


Katja Bračko
mercati germanici e Benelux
+386 3 423 2074,


Blaž Cizej
turismo sportivo
+386 3 423 2072,


Maša Pliberšek
mercato balcanico, mercato in lingua russa e altri mercati stranieri
+386 3 423 2072,


Breda Kolman
turismo conferenziale
+386 3 423 2007,


MARKETING

Blaž Kukovič
collabolalatrice professionale nel marketing
+386 3 423 2077,


Nina Pader Topole 
adetta agli eventi e alle relazioni pubbliche
+386 3 423 20 73,


PERSONALE E CERTEZZA DEL DIRITTO

Bojana Urankar
ufficio personale
+386 3 734 5116,


Mag. Aleš Bidar
ufficio legale 
+386 3 734 8920,


INFORMATICA E MANUTENZIONE

Uroš Slapnik
reparto informatico
+386 3 734 8922,


Mihael Tot
reparto informatico
+386 3 734 8922,


Gregor Sevnik
responsabile manutenzione
+386 3 734 8950,


AQUISTI

Simon Vrečko
aquisti
+386 3 734 5250,


REPARTO MEDICO E FISIOTARAPIA

Slavka Topolić, dr.med
responsabile professionista medico
+386 3 734 5136,


Damjana Damiš, dipl. med. ses.
responsabile assistenza sanitaria
+386 3 734 5710,


Polona Rozoničnik, dipl. fiziot.
responsabile terapie
+386 3 734 5142,